Lunedi' 25 Settembre 2017


AGEVOLAZIONI ASSUNZIONI 2017: I BONUS E GLI SGRAVI CONTRIBUTIVI


 Con la fine degli incentivi generalizzati, da gennaio 2017 i datori di lavoro hanno la possibilità di ricorrere a nuove agevolazioni volte  a promuovere l’occupazione al Sud di giovani under 30, di lavoratori over 50 e di donne disoccupate.

GIOVANI

Per quanto concerne i giovani under 30, sono state previste tre tipologie di incentivi.

1)      La prima tipologia si riferisce ai datori di lavoro di 8 regioni (Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Abruzzo, Molise e Sardegna) che assumono con contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione), o con contratto di apprendistato professionalizzante , o nel caso di part- time e di trasformazione a tempo indeterminato del contratto a termine. Si riferisce ai giovani disoccupati tra i 15 e i 24 anni o con più di 24 anni se privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.  Lo  sgravio  dei contributi previdenziali  è totale, con un tetto massimo  di 8.060 euro annui, per una durata di 12 mesi , che si applica alle assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017. Lo sgravio non è cumulabile con altri incentivi.

2)      La seconda tipologia di incentivo riguarda, invece, i datori di lavoro che intendono assumere giovani non occupati e non impegnati in percorsi di istruzione e formazione, su tutto il territorio nazionale ,  con contratto a tempo indeterminato, contratto di apprendistato professionalizzante o  contratto a tempo determinato (con una durata minima di sei mesi). I destinatari di tale incentivo sono i giovani tra i 16 e i  29 anni iscritti a Garanzia Giovani.  Anche in questo caso è previsto uno sgravio totale dei contributi  in caso di assunzione a tempo indeterminato (con  tetto massimo 8.060 euro per 12 mesi), mentre se si tratta di un rapporto di lavoro a tempo determinato è previsto lo sgravio del 50% (con tetto massimo di  4.060 euro).

Entrambi gli incentivi possono essere fruibili dalle imprese nei limiti del regime “de minimis” .

3)      Per quanto concerne la terza tipologia di incentivo, si riferisce alla decontribuzione per i datori di lavoro che assumono o con contratto a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato i giovani che hanno già svolto presso lo stesso datore, attività di alternanza scuola lavoro, o, se universitari, hanno svolto tirocini curriculari o effettuato un periodo di apprendistato. Anche in questo caso l’incentivo è relativo alle assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 e determina lo sgravio totale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro pari a 3.250 euro annui per un massimo di 36 mesi.

OVER 50 E DONNE DISOCCUPATE

I datori di lavoro potranno beneficiare, inoltre dello sgravio contributivo al 50%, introdotto dalla legge Fornero, per l’assunzione di lavoratori ultracinquantenni e di donne disoccupate .

Per gli over 50, gli sgravi riguardano i lavoratori che sono disoccupati da almeno 12 mesi e si riferiscono a tutto il territorio nazionale; mentre, per quanto riguarda le donne, gli incentivi sono destinati alle lavoratrici prive di impiego da almeno 24 mesi e la misura prevede la riduzione del 50% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo massimo di 18 mesi. Ne possono usufruire anche professionisti, lavoratori autonomi, enti privati e pubblici, associazioni, agenzie di somministrazione, cooperative ed onlus.

 

                                                                                                                                                                                                              Natalia Alifraco



Contatti | Privacy | Cookies

As.N.A.L.I. Associazione Nazionale Autonoma Liberi Imprenditori - Via Santa Croce in Gerusalemme, 67 00185 Roma
telefono Tel. 06.77208498 - 06.70490103 - fax 06.77254218 | info@asnali.org - sicurezza@asnali.org